Porto Viro

Venezia, arriva la 'tassa di sbarco'

Arriva la 'tassa di sbarco' a Venezia, in sostanza un ticket per chi - con qualunque vettore - arrivi nel capoluogo lagunare per turismo e non pernotti in città. E' una misura consentita al Comune di Venezia da una norma della legge di Bilancio che la Camera sta per votare. Riguarderà solo i turisti giornalieri e sarà alternativa all'attuale imposta di soggiorno, pagata da chi soggiorna in hotel. La norma prevede che l'importo massimo, consentito per entrambe i contributi (di sbarco, e di soggiorno) possa essere elevato a 10 euro. La misura fiscale, si legge nell'art.1 dell'emendamento, "potrebbe conseguire un effetto selettivo e moderare l'accesso delle cosiddette grandi navi alla zona lagunare".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie